Pentàgora

Bianca BONAVITA

Vive con la terra sulle prime colline dell’Appennino Bolognese.
Quando può, scrive.
Per queste sue parole è in debito con Virginia Woolf, Thomas Bernhard, Giorgio Agamben e con un gruppetto di uccelli senza nome coi quali è solita fare colazione.
Non si è ancora tolta la vita.

Libri di Pentàgora:
Humus: Diario di terra (2015)